Quando mettiamo le mani in pasta scegliamo farine biologiche di grani antichi macinate a pietra, come “Abbondanza” e “Senator Cappelli”, coltivate in Val d’Orcia.

Per esaltare il sapore di alcuni sughi utilizziamo anche farina di castagne, integralone e farro, tutte biologiche certificate e nei periodi in cui sono disponibili raccogliamo le erbe spontanee per amalgamarle all’impasto.

TavernaOrtica820

[Tagliolini all'ortica fatti a mano, baccalà, fiori di zucca e pomodorini]